L’U8 a “cresta alta” al Trofeo del Galletto

Ultimo raggruppamento stagionale per la nostra U8, impegnata domenica nel bel Centro Sportivo “Venegoni-Marazzini” per l’ormai tradizionale “Trofeo del Galletto”, ottimamente organizzato dagli amici del Rugby Parabiago.
Una giornata torrida non ha per nulla intimorito i numerosissimi partecipanti (ben 20 squadre solo nella categoria U8) che si sono affrontati a viso aperto sin dalle prime battute.
I nostri (ben 12 presenti: record stagionale!) sono stati inseriti in un girone “di ferro”, con i padroni di casa del Parabiago 1, Alessandria, Tradate e Livorno. Partite combattutissime e molto belle, vinte o perse con pochissime mete di scarto. In particolare molto avvincente la prima partita, persa 3-2 allo scadere proprio contro il Parabiago 1, che poi vincerà il torneo.
In tutti gli incontri, abbiamo visto grande determinazione in campo, con bei placcaggi ed un buon sostegno, anche da parte dei più “giovani”. Ci piace notare la grande correttezza nel gioco dei nostri cinghialetti i quali, nel corso di sei partite, hanno commesso forse uno o due falli per placcaggi un poco alti…
Nel pomeriggio, conclusa la fase a gironi e dopo un pranzo tutti insieme nella grande tensostruttura, i giovani atleti si sono affrontati nelle semifinali e finali. Anche qui, nonostante temperature sahariane, nessuno si è risparmiato, dando vita ad altre partite avvincenti che hanno appassionato il numeroso pubblico a bordo campo.
Alla fine, i nostri cinghialetti, pur piazzatisi a metà classifica, escono a “cresta” alta dal Torneo: magari un pizzico di attenzione in più e quella meta o due avrebbero potuto fare la differenza in termini di classifica, non di risultato nel suo complesso, comunque assolutamente positivo.
Restano i ricordi di un anno molto bello ed intenso, nel quale i nostri cinghialetti si sono divertiti giocando a Rugby, hanno conosciuto tanti nuovi amici, imparando il rispetto delle regole, dei compagni e degli avversari.
Per qualcuno da settembre inizierà una nuova avventura nella U10, per altri continuerà con maggiore esperienza il percorso nella U8: per gli uni e gli altri sarà un’altra tappa, sicuramente entusiasmante, sulla strada della loro crescita.
Grazie a tutti!  (Marco Colombo)