Trofeo Maternini da record: ecco com’è andata

Grande fine settimana di Rugby in occasione del terzo Trofeo “Michele Maternini” organizzato dal Rugby Como per onorare la memoria di uno dei soci fondatori del Club.

Partenza al sabato pomeriggio con un Open Day dedicato ai giovani dai 4 ai 12 anni che hanno potuto imparare, sotto l’esperta guida di due allenatori di provata esperienza, le regole base del gioco. Grande partecipazione da parti dei bimbi presenti e un sentito ringraziamento ad Alessandro Calvo e Alessandro Zuppati che si sono impegnati per far innamorare i nuovi giocatori della palla ovale. A fine allenamento l’immancabile terzo tempo che ha unito i ragazzi del minirugby ai nuovi arrivati.

Amichevole di prestigio alle 18.00 con la U16 del Rugby Como opposta ai pari età di Parabiago. Un test importante per i ragazzi di Coach Porretti, Parabiago sta partecipando al campionato “Elite” e per i giovani Cinghiali era importante misurare le proprie capacità con una squadra di livello. Partita strepitosa da parte del 15 comasco che impone il proprio gioco e porta a casa un grande risultato, i ragazzi sono pronti per giocarsi la parte finale della stagione ai massimi livelli. Un ringraziamento dovuto agli amici di Parabiago che hanno onorato il campo senza risparmiarsi, un grande spettacolo per tutti i sostenitori presenti a bordo campo.

Alle 20.30 è andata in scena una partita che si attendava da tre anni, gli Old del Rugby Como uniti nello spirito ma divisi da alcune divergenze riguardanti la gestione del terzo tempo (meglio la ‘Nduja o il Missoltino…) hanno voluto risolvere le questioni in sospeso dividendosi (ma solo per una sera) in due fazioni capitanate da vecchi amici. Gli amici di Ciccio, meglio conosciuti come Calabrians, e gli amici di Derek che per l’occasione hanno vestito le maglie nere dei Longobards. Il risultato è stato in bilico per tutti e tre i tempi e alla fine una delle due squadre ha prevalso. Ma sopratutto è prevalso lo spirito del Rugby che ha unito in un grande terzo tempo tutti gli amici presenti al campo.

Domenica mattina alle 10.00 è iniziato il Trofeo Maternini. 270 i giovani Rugbysti provenienti da diverse società lombarde e piemontesi hanno dato vita ad una strepitosa giornata di Sport.
U6, U8, U10, U12 del Rugby Como, Rugby Valcuvia, Amatori Tradate, Oggiono Rugby Club, Oleggio, Rugby, Rugby Rho, Amatori Verbania, Cesano Rugby e Rugby Malpensa hanno onorato la memoria di Michele Maternini, indimenticabile socio fondatore del sodalizio Comasco..
Sul campo del Belvedere è stata battaglia per conquistare ogni centimentro di terreno e tutti gli atleti si sono impegnati al massimo mostrando grande rispetto per i valori del nostro sport.
Grande la soddisfazione nel vedere il centro sportivo invaso da tantissimi appassionati che hanno sostenuto con rispetto tutte le squadre presenti.
Ottime le prestazioni di tutte le compagini del Rugby Como che hanno dimostrato quanto il lavoro degli allenatori è stato di alto livello. Grazie a Chiara Castelli (e alle Spartane), Riccardo Plenzick, Francesco Tilelli, Frederick Pernod Ricard, Edoardo Pennestrì, Stefano Buraschi, Pier Aiani e a tutti i ragazzi (giovani e meno giovani…) che aiutano in campo durante la settimana.

Un ringraziamento speciale da parte del presidente e di tutto il consiglio ai volontari che hanno reso possibile la realizzazione del Trofeo che ha segnato il record di presenze per il Rugby Como; senza il vostro aiuto tutto questo non sarebbe stato possibile: GRAZIE.

Ora tutti pronti per il finale di stagione !!!!!!

Buon Rugby a Tutti. (Derek Sala)